Durante l’ultimo evento di Xbox è stato annunciato, svelato e lanciato Hi-Fi Rush, l’action musicale che sta facendo parlare moltissimo di sé in questi giorni. Un bonus non indifferente è il fatto che è stato lanciato all’interno di Xbox Game Pass, il servizio in abbonamento che trovate su Amazon, diventando subito disponibile per chiunque. Ma anche su Steam non si sta comportando affatto male, anzi, per essere un gioco lanciato da pochissimo ha già incassato un record in sole 24 ore.

E non solo sta vendendo molto, ma sta anche raccogliendo l’affetto dei giocatori facendo diventare uno dei personaggi una nuova mascotte di Xbox. La cosa ancora più sorprendente è il fatto che Tango Gameworks viene da horror come The Evil Within, che sono titoli decisamente diversi da Hi-Fi Rush.

Il processo creativo di Hi-Fi Rush

John Johanes, game director del gioco, ha spiegato il processo che ha portato alla creazione del titolo, nonché un’ispirazione che arriva da Hollywood.

“Questo gioco è qualcosa che personalmente ho sempre voluto realizzare da tempo,” dichiara Johanes, definendo Hi-Fi Rush un titolo in grado di fare tabula rasa rispetto alla percezione del pubblico verso Tango Gameworks.

E se il titolo attinge chiaramente a produzioni come Devil May Cry ed i rythm game, c’è anche un regista che ha ispirato Johanes ed il suo team: Edgar Wright.

“Una delle prime cose che abbiamo avuto – e questo ha influenzato la direzione del nostro stile per come abbiamo fatto le cose – sono stati i film di Edgar Wright. E so che forse la gente lo paragonerebbe a Baby Driver, che parla di musica da legare alle immagini in modo molto coerente, ma in realtà Hi-Fi Rush è precedente. C’era una scena nell’originale L’Alba dei Morti Dementi che li vedeva litigare in un bar con una colonna sonora dei Queen. […] È così che è nata l’idea, molti, molti anni quando stavamo ancora realizzando l’originale The Evil Within.”

Inoltre, nel creare il protagonista del gioco, Chai, il director confessa che lo Scott Pilgrim di Edgar Wright è stato allo stesso modo un punto di riferimento.

Conclusione

In conclusione, Hi-Fi Rush è stato un successo inaspettato per Tango Gameworks, che in passato si era concentrata su giochi horror come The Evil Within. Il gioco è stato lanciato all’interno di Xbox Game Pass e su Steam, incassando un record in sole 24 ore e raccogliendo l’affetto dei giocatori. La formula del successo è stata spiegata dai creatori del gioco, che hanno dichiarato di essersi ispirati a produzioni come Devil May Cry e rythm game, ma anche al regista Edgar Wright e al suo film “L’Alba dei Morti Dementi”. Inoltre, nel creare il protagonista del gioco, Chai, il director confessa che lo Scott Pilgrim di Edgar Wright è stato allo stesso modo un punto di riferimento. Hi-Fi Rush è un titolo in grado di fare tabula rasa rispetto alla percezione del pubblico verso Tango Gameworks e ci aspettiamo di vederne molti altri da loro in futuro.

In den warenkorb legen.