Google lancerà un chatbot alimentato da intelligenza artificiale (AI) chiamato Bard per competere con ChatGPT.

Lancio di Bard

Bard verrà testato su un gruppo di utenti prima di essere rilasciato al pubblico nei prossimi settimane, ha dichiarato la società.

Costruito su Lamda

Bard è basato sul modello di lingua larga esistente di Google, Lamda, che un ingegnere ha descritto come così simile all’uomo nelle sue risposte che credeva fosse cosciente.

Nuovi strumenti AI per il motore di ricerca

La tech giant ha inoltre annunciato nuovi strumenti AI per il suo attuale motore di ricerca.

Obiettivo di Bard

“Bard mira a combinare la vastità delle conoscenze del mondo con la potenza, l’intelligenza e la creatività dei nostri modelli di lingua larga”, ha scritto il CEO di Google, Sundar Pichai, in un blog.

Risposte responsabili

Il signor Pichai ha sottolineato che vuole che i servizi AI di Google siano “coraggiosi e responsabili”, ma non ha specificato come Bard verrà impedito di condividere contenuti nocivi o abusivi.

Versione leggera di Lamda

La piattaforma funzionerà inizialmente su una versione “leggera” di Lamda, che richiede meno potenza in modo che più persone possano usarlo contemporaneamente, ha detto.

Investimento di Microsoft in OpenAI

L’annuncio di Google segue le voci che Microsoft stia per portare il chatbot AI ChatGPT al suo motore di ricerca Bing, dopo un investimento di miliardi di dollari nella società che lo gestisce, OpenAI.

Funzionalità di ChatGPT

ChatGPT può rispondere a domande e svolgere richieste in forma di testo, basandosi su informazioni da Internet come era nel 2021. Può generare discorsi, canzoni, copie pubblicitarie, articoli di giornale e saggi degli studenti.

Accesso a ChatGPT

Attualmente è gratuito per le persone usare ChatGPT, anche se la società spende pochi centesimi ogni volta che qualcuno lo fa. OpenAI ha recentemente annunciato una categoria di abbonamento per complementare l’accesso gratuito.

Obiettivo finale dei chatbot

Gli esperti ritengono che l’obiettivo finale dei chatbot sia la ricerca in internet, sostituendo le pagine di link web con una risposta definitiva.

Sundar Pichai ha dichiarato che le persone stanno utilizzando la ricerca di Google per porre domande più sofisticate rispetto al passato. Ad esempio, mentre una domanda comune sul pianoforte in passato poteva essere quanti tasti ha, ora è più probabile che riguardi la sua difficoltà rispetto alla chitarra, che non ha una risposta immediata.

“L’IA può essere utile in questi momenti, sintetizzando informazioni per domande per cui non esiste una risposta giusta”, ha scritto. “Presto vedrete funzionalità alimentate da IA in Ricerca che sintetizzeranno informazioni complesse e molteplici prospettive in formati facili da comprendere, in modo da poter rapidamente comprendere il quadro generale e imparare di più dal web”.

Ai writing tool. Perie rotativa pentru par scurt aranjat ca la salon.